Difesa Hellas Verona – Il muro di Juric

In queste prime 7 giornate di campionato la difesa del Verona si piazza, sorprendentemente, al secondo posto nella graduatoria delle meno perforate a quota 5 gol, prima l’Inter con 4 dopo i 2 subiti nell’ultima giornata contro la Juventus.

Rispetto alla stagione precedente in Serie B sono stati confermati 3 giocatori:

Pawel Dawidowicz, 28 partite giocate lo scorso anno, per il momento ha collezionato 3 presenze a 1 cartellino rosso.

Marash Kumbulla, utilizzato solo 1 volta, per ora ha già giocato 5 partite raccogliendo 1 cartellino rosso ma sopratutto 1 gol.

Alan Empereur, 18 partite giocate ma al momento non ha ancora trovato spazio.

A rinforzare il reparto nel marcato estivo sono arrivati:

Salvatore Bocchetti dallo Spartak Mosca, Amir Rrahmani dalla Dinamo Zagabria e Koray Günter dal Genoa.

Il primo dopo 2 gare è stato fermato da un infortunio al polpaccio. Gli altri due invece hanno giocato tutte e 7 le partite finora disputate dal Verona.

Raccogliendo questi primi dati si può capire che il punto fermo della difesa sul lato destro è il giocatore Kosovaro arrivato dalla Dinamo Zagabria dove nella passata stagione ha giocato prevalentemente come difensore sinistro (17 presenze 2 gol) e come centrale in una difesa a quattro solo 4 volte (1 gol).

gol rrhamani serie A Verona
Rrahmani conclude in gol uno schema su palla inattiva con la difesa avversaria che sta a guardare.

Spicca tra le sue statistiche quella dei contrasti aerei vinti, 4 a partita con il 78% di successo che denota una certa padronanza dello spazio aereo circostante non solo in zona difensiva. Nella partita contro l’Udinese ha effettuato ben 4 colpi di testa verso la porta avversaria e in difesa ha vinto 6 dei 7 duelli aerei.
Il Verona infatti insieme al Torino è l’unica squadra a non aver ancora subito gol di testa.
Nota stonata è la precisione nei passaggi che non supera l 80% e si abbassa ulteriormente quando questi sono destinati nella metà campo avversaria (63% riusciti).

L’altro titolatissimo è Günter, già avuto da Juric al Genoa la scorsa stagione. Il tedesco rispetto a Rrahmani è meno incisivo nei duelli aerei ma sicuramente più efficace nei contrasti a terra (1.9 a partita, 52% di successo).
2 dei 3 rigori fischiati contro i gialloblù sono stati causati da suoi interventi, fallo di mano contro il Milan e fallo su Cuadrado contro la Juventus.
I passaggi nella propria metà campo sono 21.4 per partita con una precisione del 92% mentre in quella avversaria 12 col 69% di precisione.

rigore serie a Juventus cuadrado
Il rigore contro la Juventus nasce da un tentativo di anticipo verso Cuadrado, il difensore veronese è costretto a rincorrere il colombiano nello spazio venuto a crearsi alle spalle della difesa.

La sorpresa indiscussa di questo inizio stagione è il 19enne italo-albanese Marash Kumbulla scelto titolare già dalla prima giornata contro il Bologna (3 su 3 contrasti e 4 su 4 duelli aerei vinti).
Rispetto ai suoi compagni partecipa meno alla costruzione del gioco (solo 5 passaggi a partita nella metà campo avversaria a partita) e anche come numero di tocchi a partita, 41, è inferiore di 10 punti ai suoi compagni di reparto.

Con 1.8 recuperi a partita surclassa Rrahmani (0.6) e Günter (0.7), inoltre come detto in precedenza non ci pensa due volte, con il pallone recuperato in area, a spazzarlo (3 a partita).

Ciliegina sulla torta il gol contro la Samp che ha aperto le marcature nell’ultima giornata di campionato.

gol Verona Kumbulla Sampdoria
Kumbulla trova il tempo per lo stacco senza ostruzioni, la difesa a zona della Sampdoria è disastrosa.

L’intesa trovata tra i difensori di Juric è sorprendente, i 3 sembrano giocare insieme da anni. In loro aiuto comunque c’è un lavoro costante dei due centrocampisti centrali, Veloso e Amrabat. Se il primo è un volto noto e per anni è stato titolare nel Genoa (con un intermezzo alla Dinamo Kiev di 4 stagioni) il secondo, fratello di Nordin ex di PSV Malaga e Watford su tutte, rappresenta una piacevole scoperta al pari di Kumbulla.

Con 2.9 contrasti a partita Amrabat è il migliore del Verona mentre Veloso viaggia quasi sui 2 passaggi intercettati a partita (migliore di tutti).

Amrabat serie A Verona
Amrabat segue Matuidi nella percussione centrale e lo contrasta con successo.
Dati e immagini:
Sofascore – Whoscored – Stats Zone
Canale Youtube Serie A

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: