Sassuolo SPAL – Analisi tattica – Serie A 4° giornata

STARTING XI

La formazione iniziale del Sassuolo prevede ovviamente Consigli in porta, difesa a 4 con Ferrari G e Chiriches al centro, sui lati Peluso e Toljan. Centrocampo con Obiang Duncan e Traore HJ, tridente d’attacco composto da Caputo Defrel e Berardi.

I due centrali sono coinvolti nella manovra offensiva, si posizionano spesso sulla linea di metà campo e giocano solo corto (dei due solo Chiriches ha provato 1 lancio lungo). L’ex Napoli ha partecipato più volte all’azione spingendosi anche sulla trequarti avversaria.

passaggi sassuolo Chiriches Ferrari

 

I due terzini invece hanno compiti diversi: a Peluso viene richiesta una maggiore attenzione alla fase difensiva rispetto a Toljan, più libero di avanzare e inserirsi nello spazio che si viene a creare dal movimento a rientrare verso il centro di Berardi.

A centrocampo troviamo il fulcro del gioco, Obiang, che agisce centralmente dialogando con il “falso 9” Defrel e mette in connessione le due mezze ali. Primatista per tocchi, 76 seguito da Chiriches a 73, 59 passaggi ricevuti e 90% passaggi completati (59 su 65).

A supporto della risalita del pallone Traorè sul centro-sinistra e Duncan sul lato opposto offrono ulteriori appoggi e si fanno vedere in area di rigore avversaria (entrambi con il 90% di precisione nei passaggi).

obiang Traore duncan centrocampo sassuolo

In avanti, come detto, il tridente è composto da 3 giocatori diversi ma che grazie alle loro caratteristiche riescono a convivere ed accontentare le richieste tattiche di Mister De Zerbi.

Berardi gode di molta libertà, si abbassa spesso per aiutare la risalita del pallone e si accentra per cercare il tiro con il sinistro.
70 tocchi, gran parte nella trequarti avversaria e 91% precisione nei passaggi (tutti corti eccetto uno).

Defrel agisce centralmente sulla trequarti, spazia tra le linee avversarie e offre l’appoggio a Berardi e ai centrocampisti per le incursioni in area.

Caputo rispetto agli altri due partecipa meno alla manovra (solo 29 tocchi) ma è decisivo negli ultimi metri, gli viene richiesto di attaccare l’area partendo dalla sinistra o centralmente nei varchi creati dai movimenti di Defrel e finalizzando le intuizioni di Berardi.

Caputo Berardi Defrel attacco sassuolo

LA PARTITA

Il Sassuolo interpreta bene la partita, gioca veloce cercando di avanzare occupando ordinatamente determinate zone di campo. La Spal gioca una partita di attesa, puntando molto sui cross, 19, alla ricerca di Petagna (3/4 duelli aerei vinti).

L’iniziativa viene presa dai neroverdi che a fine partita porteranno a casa il 54.6% di possesso e 56.4% di copertura del campo.

Il primo gol arriva da una palla recuperata da Obiang in zona difensiva destra, il pallone viene lavorato da Duncan che dalla linea laterale trova Defrel. Il francese usa il fisico e gioca su Berardi che con due tocchi vede e premia il movimento di Traoré. Defrel si lancia nello spazio lasciato libero da Tomovic che aveva provato l’anticipo proprio su di lui e serve Caputo libero a centro area di battere Berisha.

gol sassuolo Caputo serie a
L’azione si sviluppa con pochissimo tocchi e movimenti rapidi in avanti.

In questa azione il pressing del Sassuolo copre le linee di passaggio centrali, la Spal potrebbe aggirarlo agendo lateralmente (Toljan in basso a sinistra sta rientrando in linea con la difesa che potrebbe concedere un 4 vs 2 nel caso in cui il pressing venga superato)
Il difensore decide ugualmente di andare per vie centrale e trova l’intercetto di Traoré che serve immediatamente Defrel centralmente.

pressing sassuolo calcio serie a

L’azione poi prosegue con la chiusura del triangolo tra i due e l’apertura a sinistra per Caputo che mette in mezzo col pallone che viene messo fuori dall’area e recuperato da Obiang, il tutto si conclude con un tiro di Berardi di facile lettura per Berisha.

Come detto in precedenza i due centrali partecipano attivamente all’azione, il raddoppio nasce proprio da una giocata di Chiriches in avanzamento centrale. La palla viene giocata su Toljan che scambia la posizione con Duncan, il movimento di Berardi a tagliare non è seguito da nessuno della Spal, Caputo, questo volta partito centralmente, è libero di battere a rete.

gol Caputo score serie a
Missiroli perde di vista Caputo che galleggia pericolosamente a limite dell’area.

Il doppio vantaggio da la sicurezza necessaria al Sassuolo di mettere in pratica il suo gioco, nel secondo tempo aumenta il ritmo dei passaggi e la precisione, non rinuncia ad attaccare e infatti arriva il terzo gol (tanto discusso al Var). La Spal dal canto suo concede non riuscendo quasi mai a rientrare in partita. I neroverdi producono 3 grandi occasioni da gol, una sola della Spal (con un grande intervento di Consigli).

SPUNTI

Da notare che in caso di arretramento di Berardi e/o Defrel lo spazio a loro assegnato non viene lasciato libero ma viene occupato dalle mezzali Duncan o Traoré mantenendo così l’identità della squadra.

posizione spazio SPAL neroverdi

posizione Sassuolo SPAL

 

Dati e immagini:
Sofascore – Whoscored – Stats Zone
Canale Youtube Serie A

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: